Eccellenze da preservare nel tempo

Spesso i costruttori di macchine vendono come innovazione tecnologica, soluzioni tecniche che hanno come scopo principale la riduzione dei costi di produzione:
  • tempi di essiccazione più corti che riducono la flessibilità produttiva;
  • temperature sempre più alte che riducono la durata nel tempo degli impianti e la loro capacità di "ssorbire" variabili indipendenti dal processo (vedi ad esempio brevi interruzioni di corrente elettrica);
  • sistemi di trasporto pasta (sia corta che lunga) oggettivamente meno affidabili nel tempo.
Per Anselmo la buona tecnologia è semplicemente quella che semplifica e migliora la vita di chi la usa:
  • linee più flessibili, capaci di produrre formati diversissimi fra di loro (anche quelli che verranno prodotti in futuro!);
  • linee che producono al 100% della capacità nominale fin dai primi minuti di messa in funzione;
  • linee che non generano scarti se manca la corrente per qualche minuto, o quando si cambia formato;
  • linee che non necessitano di manutenzione nei primi 10 anni di vita e che ne richiedono pochissima negli anni che seguono, fino ad una durata attesa di oltre 40 anni (come le moltissime linee Braibanti tuttora in produzione)

La tecnica

  • Sistema di miscelazione ingredienti tramite pre-impastatrice rapida, apribile dai due lati senza attrezzi per una facile manutenzione e pulizia.
  • Vasca impastatrice doppia con alberi a movimento roto-assiale.
  • Vasca impastatrice sottovuoto separata dalla vasca doppia per mezzo di un capsulismo anti bloccaggio di nuova concezione.
  • Viti di compressione a basso numero di giri per garantire la massima capacità produttiva con il minimo danneggiamento dell'impasto.
  • Stenditrice da 1 a 6 canne in funzione della capacità produttiva; tutti i movimenti sono realizzati con motorizzazioni indipendenti sotto inverter, gestiti da PLC.
  • Canne da 2000 - 2550 mm, in alluminio anodizzato con codoli-terminali in micro fusione di acciaio inossidabile, brevettate
  • Incartamento con movimento canne realizzato mediante catene.
  • Essiccatoio a tre o cinque piani con movimento canne realizzato mediante dentiere in acciaio inossidabile.
  • Catene passaggio piani essiccatore provviste di motorizzazione indipendente ed inverter.
  • Sistema di ventilazione separato per sezioni di preessiccazione, essiccazione, stabilizzazione, umidifi cazione e raffreddamento.
  • Batterie radianti con attacchi fl angiati ed intercettabili singolarmente collaudate ad alta pressione.
  • Clima interno controllato con sonde ROTRONIC.
  • Raffreddatore graduale separato fi sicamente dalla zona calda.
  • Cabinatura con pannelli isolanti ad alto potere coibente, apribili in posizione verticale, da un solo operatore.
  • Sfi latrice con movimenti realizzati mediante motorizzazioni indipendenti sotto inverter, gestiti da PLC.
  • Scale di accesso e ringhiere di protezione sui tetti degli essiccatoi.
  • Quadri elettrici di comando costruiti secondo i più alti standard qualitativi presenti sul mercato.
  • Automazione di massimo livello per controllo di processo con PLC e PC di supervisione.

La tecnologia

La tecnologia Anselmo si caratterizza per tempi di essiccazione più lunghi rispetto a quelli della concorrenza. Questa scelta è mirata ad ottenere la massima stabilizzazione del prodotto, un’ampia gamma di formati molto diversi fra di loro ed un’elevata durata degli impianti non sottoposti a temperature estreme.

Dopo una pre-essicazione importante di 50 minuti, la pasta raggiunge la sua umidità finale in 3 ore di essiccazione, a cui seguono 3 ore di stabilizzazione e 45 minuti di raffreddamento graduale, per un tempo complessivo di 7 ore e 30 minuti circa, con una temperatura (a seconda del formato) variabile tra gli 80° e gli 85°C.

Il sistema di gestione del controllo di processo, totalmente automatizzato, garantisce in ogni fase della lavorazione un controllo ottimale di tutti i parametri della linea, grazie ad un’interfaccia uomo-macchina estremamente intuitiva e di facile utilizzo.
Tale sistema consente la tracciabilità dei lotti di produzione e la visibilità via internet dei parametri di produzione.

La tecnica

  • Sistema di miscelazione ingredienti tramite pre-impastatrice rapida, apribile dai due lati senza attrezzi per una facile manutenzione e pulizia.
  • Vasca impastatrice doppia con alberi a movimento roto-assiale (modello BRAIBANTI).
  • Vasca impastatrice sottovuoto separata dalla vasca doppia per mezzo di un capsulismo anti bloccaggio di nuova concezione.
  • Vite di compressione a basso numero di giri per garantire la massima capacità produttiva con il minimo danneggiamento dell’impasto.
  • Sistema di taglio realizzato secondo un sistema di proprietà Anselmo.
    Centratura con testata sempre perfetta.
    Alta ventilazione del prodotto (regolata tramite inverter).
    Ottima distribuzione del prodotto sul trabatto.
    Movimenti orizzontali e verticali motorizzati.
  • Trabatto a tre piani completamente in acciaio inossidabile con elevato potere di ventilante e di riscaldamento, costruito in modo da evitare la fuoriuscita del prodotto.
  • Elevatori con tazze realizzate con corpo di contenimento prodotto in acciaio inossidabile e testiere in materiale plastico detestabile; su richiesta del cliente le testiere possono essere fornite anche in acciaio inossidabile
  • Essiccatore a corpo unico (pre-essiccazione ed essiccazione) o con due corpi separati.
  • Sistema di trasporto prodotto all’interno dell’essiccatore realizzato con tappeti metallici in alluminio e rete di acciaio inossidabile per massimizzare il passaggio dell'aria. Brevettato
  • Batterie radianti con attacchi flangiati ed intercettabili singolarmente collaudate ad alta pressione.
  • Clima interno controllato con sonde ROTRONIC.
  • Motorizzazione interna essiccatore in classe H.
  • Raffreddatore a tappeti realizzato con le stesse tapparelle ad alta efficienza utilizzate per l’essiccatore.
  • Pannellatura essiccatoi ad alto potere isolante con pannelli laterali apribili su ruote e con sistema di apertura facilitata sui lati ingresso/uscita pasta. Brevettata
  • Scale di accesso e ringhiere di protezione sui tetti degli essiccatori.
  • Quadri elettrici di comando costruiti secondo i più alti standard qualitativi presenti sul mercato.
  • Automazione di massimo livello per controllo di processo con PLC e PC di supervisione.

La tecnologia

La tecnologia Anselmo si caratterizza per tempi di essiccazione più lunghi rispetto a quelli della concorrenza. Questa scelta è mirata ad ottenere la massima stabilizzazione del prodotto, un’ampia gamma di formati molto diversi fra di loro ed un’elevata durata degli impianti non sottoposti a temperature estreme.

Il trabatto, ampiamente dimensionato, consente di evitare incollamenti su qualsiasi formato, anche realizzato con farina di grano tenero. Dopo una pre-essiccazione di 40 minuti, la pasta raggiunge la sua umidità finale in 90 minuti di essiccazione, a cui seguono 80 minuti di stabilizzazione e 5 minuti di raffreddamento rapido, per un tempo complessivo di 3 ore e 40 minuti circa, con una temperatura (a seconda del formato) variabile tra 75° e 90°C.

Il sistema di gestione del controllo di processo, totalmente automatizzato, garantisce in ogni fase della lavorazione un controllo ottimale di tutti i parametri della linea, grazie ad un’interfaccia uomo-macchina estremamente intuitiva e di facile utilizzo. Tale sistema consente la tracciabilità dei lotti di produzione e la visibilità via internet dei parametri di produzione.

Caratteristiche costruttive (linea combinata)

  • Brevettate
  • Sistema di miscelazione ingredienti tramite pre-impastatrice rapida, apribile dai due lati senza attrezzi per una facile manutenzione e pulizia.
  • Vasca impastatrice doppia con alberi a movimento roto-assiale.
  • Vasca impastatrice sottovuoto separata dalla vasca doppia per mezzo di un capsulismo di nuova concezione anti bloccaggio.
  • Viti di compressione a basso numero di giri per garantire la massima capacità produttiva con il minimo danneggiamento dell’impasto.
  • Testata doppia equipaggiata con 2 diverse tipologie di trafi la: circolare per la produzione di pasta corta sia normale che di grandi dimensioni e/o trafi le rettangolari per la produzione dei nidi sia nella versione trafilata che in quella laminata. Con quest’ultima è possibile ottenere, se richiesto, l’effetto marmorizzato tipico delle produzioni fatte a mano.
  • Sistema di taglio piano o inclinato per la pasta corta collegato strutturalmente alla pressa senza appoggio a pavimento.
  • Trabatto a due piani integrato nel pre-essiccatoio.
  • Dispositivo per formatura nidi con possibilità di variare forma e dimensione con la semplice sostituzione dei tubi formatori.
  • Pre-essiccatoio su un solo piano. Trasporto prodotto realizzato con reti in plastica resistente alle alte temperature, movimento continuo per la produzione di pasta corta sia normale che di grandi dimensioni e movimento intermittente per la produzione di nidi.
  • Elevatore speciale dal pre-essiccatoio all’essiccatoio che consente di non sovrapporre il prodotto durante questo trasferimento.
  • Essiccatoio a corpo unico su più piani. Trasporto prodotto realizzato con reti in plastica resistente alle alte temperature e/o tappeti metallici in alluminio e rete di acciaio inossidabile.
  • Batterie radianti con attacchi fl angiati ed intercettabili singolarmente collaudate ad alta pressione.
  • Clima interno controllato con sonde ROTRONIC.
  • Motorizzazione essiccatoio interna in classe H.
  • Raffreddatore con trasporto prodotto realizzato mediante reti in plastica.
  • Pannellatura essiccatoi ad alto potere isolante con pannelli laterali apribili su ruote e con sistema di apertura facilitata sui lati ingresso/uscita pasta. Brevettata
  • Ringhiere di protezione sui tetti degli essiccatoi con scale di accesso.
  • E' possibile equipaggiare la linea con sili per lo stoccaggio di pasta corta tradizionale oppure con silo a tappeti per lo stoccaggio o accumulo di prodotti speciali o nidi.
  • Quadri elettrici di comando costruiti secondo i più alti standard qualitativi presenti sul mercato.
  • Automazione di massimo livello per controllo di processo con PLC e PC di supervisione.

Caratteristiche funzionali (linea combinata)

Anselmo ha sviluppato un impianto speciale che si caratterizza per essere sostanzialmente una linea di pasta corta in grado di produrre anche nidi o formati di pasta corta di grandi dimensioni. L'essiccazione dei prodotti viene quindi realizzata secondo le curve caratteristiche di ciascuna delle varie tipologie di formati producibili.

Questa soluzione, oltre ad essere estremamente vantaggiosa da un punto di vista economico, consente di ottenere, TUTI i seguenti vantaggi, NON ottenibili da alcuna altra linee presente oggi sul mercato:

  • Essiccazione ideale dei nidi grazie alla possibilità di investire il prodotto con aria calda su tutta la sua superficie esterna e grazie al fatto che il nido, passando dal tubo formatore al tappeto di essiccazione, si allarga consentendo un miglior passaggio dell’aria anche al suo interno.
  • La forma esterna del nido conserva l’aspetto irregolare tipico delle produzioni artigianali
  • E' possibile modificare facilmente sia forma che dimensioni del nido con la semplice sostituzione dei tubi formatori
  • La fase di pre-essiccazione realizzata su un solo piano consente di produrre formati di pasta corta di grandi dimensioni che conservano la forma originale conferita dalla trafila senza alcuna deformazione.
  • Quando la line produce pasta corta può farlo con una capacità produttiva non ottenibile sulle linee a telai o a "bicchiere".
  • Quest’ultima caratteristica, unitamente al basso investimento iniziale, rendono questa linea ideale per qualsiasi produttore che voglia affrontare la produzione dei nidi o dei formati di pasta corta di grandi dimensioni senza un immobilizzo di capitali per una linea dedicata, che potrebbe richiedere tempi lunghi per la sua saturazione.
  • Trattandosi di una linea di pasta corta è possibile produrre anche farfalle.
  • Trattandosi di una linea di pasta corta non saturata inizialmente con la produzione di nidi, l'impianto diventa una risorsa formidabile nel pastificio per la gestione dei formati a bassa rotazione (tricolori, specialità regionali, alfabeto, figure di oggetti o animali, ecc.)

Il sistema di gestione del controllo di processo, totalmente automatizzato, garantisce in ogni fase della lavorazione un controllo ottimale di tutti i parametri della linea, grazie ad un’interfaccia uomo-macchina estremamente intuitiva e di facile utilizzo.

Il sistema consente la tracciabilità dei lotti di produzione e la visibilità via internet dei parametri di produzione.

Caratteristiche costruttive (linea a telai)

  • Sistema di miscelazione ingredienti tramite pre-impastatrice rapida, apribile dai due lati senza attrezzi per una facile manutenzione e pulizia.
  • Vasca impastatrice doppia con alberi a movimento roto-assiale.
  • Vasca impastatrice sottovuoto separata dalla vasca doppia per mezzo di un capsulismo di nuova concezione anti bloccaggio.
  • Viti di compressione a basso numero di giri per garantire la massima capacità produttiva con il minimo danneggiamento dell’impasto.
  • Testata equipaggiata con trafi le rettangolari per la produzione dei vari formati sia nella versione trafi lata che in quella laminata. Con quest’ultima è possibile ottenere, se richiesto, l’eff etto marmorizzato tipico delle produzioni fatte a mano.
  • Dispositivi per formatura nidi o matasse con possibilità di variare forma e dimensione dei prodotti con un semplice cambio di attrezzatura.
  • Dispositivo per taglio e deposito lasagne sui telai con possibilità di realizzare lasagne di dimensioni diverse senza soluzione di continuità.
  • Telai realizzati in alluminio anodizzato e rete in plastica resistente alle alte temperature.
  • Ventilazione a cielo aperto che segue il deposito del prodotto sui telai.
  • Prima fase di pre-essiccazione su un singolo piano orizzontale.
  • Completamento della pre-essiccazione in una colonna di telai che si sollevano per raggiungere il primo piano dell’essiccatoio.
  • Batterie radianti con attacchi fl angiati ed intercettabili singolarmente collaudate ad alta pressione.
  • Clima interno controllato con sonde ROTRONIC.
  • Motorizzazione essiccatoio interna in classe H.
  • Raff reddatore fi nale del prodotto con utilizzo di batterie ad acqua fredda realizzate in acciaio inossidabile.
  • Accumuli verticali di telai pieni e vuoti per svincolare la fase di produzione da quella di confezionamento.
  • Pannellatura essiccatoi ad alto potere isolante con pannelli laterali apribili su ruote e con sistema di apertura facilitata sui lati ingresso/uscita pasta. Brevettata
  • Ringhiere di protezione sui tetti degli essiccatoi con scale di accesso.
  • Quadri elettrici di comando costruiti secondo i più alti standard qualitativi presenti sul mercato.

Caratteristiche funzionali (linea a telai)

La linea a telai per la Produzione di nidi, matasse e lasagne è basata sulla essiccazione dei prodotti su telai in alluminio e rete di materiale plastico. I dispositivi per la formazione di nidi, matasse e lasagne, depositano delicatamente i prodotti sui telai che si muovono in modo intermittente su piani orizzontali. I movimento verticali necessari per la zona di incartamento, per i passaggi tra i vari piani dell’essiccatore e per l’insilaggio del prodotto finito, vendono realizzati in modo tale che i telai mantengano sempre la loro posizione di orizzontale. Per effetto di quanto sopra descritto, i vari formati mantengono la loro posizione iniziale sui telai durante tutto il processo produttivo. Questo sistema consente di ottenere i seguenti vantaggi:

  • I prodotti rimangono perfettamente integri in quanto non hanno la possibilità di collidere fra di loro.
  • La posizione "ordinata" del prodotto sul telaio, consente di realizzare un confezionamento "ordinato" dello stesso nella confezione utilizzata per la vendita.

La stessa linea, se dotata dei tre dispositivi di formatura, può produrre sia nidi che matasse e lasagne, con cambi formati inferiori 30 minuti.

Nidi e matasse possono essere prodotti sia da laminazione che da trafilatura ed è possibile disporre di un’ampia gamma di forme e dimensioni con un semplice cambio di attrezzatura. Le dimensioni delle lasagne sono, viceversa, regolabili senza soluzione di continuità per ottenere sia le dimensioni standard dedicate al consumatore finale, sia le dimensioni speciali normalmente richieste dai trasformatori industriali.

La linea dispone infine di accumuli verticali di telai pieni e vuoti per ottenere un immagazzinamento di prodotto in grado di consentire il funzionamento in continuo della produzione anche durante le fermate (sia programmate che accidentali) del confezionamento.

Il sistema di gestione del controllo di processo, totalmente automatizzato, garantisce in ogni fase della lavorazione un controllo ottimale di tutti i parametri di produzione della linea, grazie ad un’interfaccia uomo-macchina estremamente intuitiva e di facile utilizzo.

Il sistema consente la tracciabilità dei lotti di produzione e la visibilità via internet dei parametri di produzione.

La tecnica

  • Base di appoggio con sostegni regolabili millimetricamente in altezza.
  • Struttura metallica, rivestimenti interni, materiali specifici in acciaio inox.
  • Distributori di carico prodotto a masse vibranti.
  • Tamburo a settori e rete in acciaio inox.
  • Albero centrale montato su supporti con cuscinetti oscillanti.
  • Motoriduttore di comando, controllato da inverter.
  • Ventilatori di elevata portata.
  • Motorizzazioni interne in classe H.
  • Batterie radianti collaudate a 30 bar con attacchi flangiati.
  • Clima interno controllato con sonde ROTRONIC.
  • Cabinatura con pannelli isolanti ad alto potere coibente, apribili in posizione verticale, da un solo operatore.
  • Ringhiere di protezione sui tetti degli essiccatoi con scale di accesso.
  • Quadri elettrici di comando costruiti a norma.
  • Automazione di massimo livello per controllo di processo con PLC e PC di supervisione.

La tecnologia

Questo tipo di essiccatoio ad alta temperatura con albero centrale è ideale per incartare ed essiccare tutti i formati piccoli e medi di pasta corta, cous cous, snack e pellet. Il movimento del tamburo con albero centrale è comandato direttamente da un motoriduttore azionato da inverter, che permette variazioni maggiori nella gamma tra velocità minima e massima, rendendo questa macchina estremamente flessibile, efficace ed uniforme nella fasi di incartamento, essiccazione e di stabilizzazione, ottimizzando l’ottenimento dei valori impostati nei diagrammi di essiccazione. La ventilazione di grande efficacia può essere semplice o doppia, i ventilatori e le batterie sono posti in basso nel primo caso, in basso ed in alto contrapposti nel secondo caso, per le linee di grossa capacità. Il prodotto in entrambe le soluzioni viene attraversato dall’aria dal basso verso l’alto e viceversa, garantendo così la miglior uniformità di attraversamento. Il tutto governato dal sistema di automazione e controllo di processo, gestito da PC di supervisione che garantisce una sicura e facile conduzione della linea durante tutto il ciclo di produzione.

La tecnica

PROGETTI PERSONALIZZATI
L'impianto di insilaggio viene dimensionato per soddisfare pienamente le esigenze del Committente sia per quanto riguarda la capacità di stoccaggio che i sistemi di carico e scarico. Quindi si tratta sempre di un progetto personalizzato.

CARICO
Il sistema di stoccaggio può ricevere pasta da una o più linee di produzione aventi capacità produttiva fino a 6.000 kg/h con possibilità di scaricare ciascuna linea di produzione su ciascuna singola cella.

STOCCAGGIO
La capacità di insilaggio totale è determinata dalla combinazione fra la capacità di stoccaggio di una singola cella ed il numero totale di celle.

SCARICO
Il sistema di stoccaggio può alimentare una o più linee di confezionamento con possibilità di scaricare ciascuna cella su ciascuna confezionatrice.

CARATTERISTICHE QUALITATIVE

  • assenza di contaminazioni da corpi estranei
  • assenza di miscelazione di formati pasta
  • assenza di depositi di polvere e/o prodotto, facilitando le operazioni di pulizia
  • facilità di accesso alle zone di controllo e/o pulizia
  • impiego di materiali idonei al contatto per alimenti

AUTOMAZIONE

Sezione di insilaggio pasta corta con combinazioni di carico e scarico a totale interscambiabilità, composta da elevatori, trasportatori di carico a nastro ed a tazze ribaltanti, discensori elicoidali antirottura, sili di stoccaggio con pannelli isolanti in laminato e poliuretano, autoportanti (ingabbiati in una struttura esterna metallica di rinforzo), con tramoggia di scarico in acciaio inox, angoli raggiati, nastri di estrazione destri e sinistri, trasportatori di scarico e svincolo a nastro, in conca, setacci di selezione a tre gradi di passaggio. Il tutto gestito con controllo totale dal sistema di automazione (mediante PLC e PC di supervisione) che permette il prelievo di qualsiasi formato da qualsiasi silo, anche più formati contemporaneamente. Possibilità di miscelare formati diversi (esempio tricolore).